23 Maggio 2017 Antonio

Virus Cryptolocker

Che cos’è Cryptolocker?

ATTENZIONE! Leggi fino alla fine per consultare tutti gli ultimi aggiornamenti.

Già in passato ci siamo occupati di virus e finte email. Negli ultimi mesi c’è un virus che sta facendo parlare molto di se, si chiama Criptolocker. Appartiene ad una categoria di virus detti “ransomware“, ovvero chiedono un riscatto per poter essere rimossi. Si diffonde per email e basta aprire un allegato per contrarre l’infezione.

In rete circolano varie versioni di Criptolocker. Le ultime tipologie sono molto potenti e sconosciute agli antivirus, perciò davvero pericolose. Infatti una volta scaricato l’allegato ed aperto il file, non c’è più via di scampo. Siccome anche a me è arrivata l’email contenente questo virus, ti mostro come si presenta.

 

 

Ovviamente potresti ricevere differenti tipi di messaggi, nomi ed indirizzi del mittente, tuttavia la tipologia del testo non dovrebbe essere molto differente da questo.

Come puoi vedere, a differenza di altre email pericolose, questo particolare tipo di messaggio è scritto in modo corretto senza errori grammaticali. Inoltre ci informa di un ingente rimborso, in particolare questa email elenca il prezzo di numerosi prodotti utilizzati per l’ufficio, che ci devono essere rimborsati. Viene indicato di aprire il file allegato per leggere ulteriori dettagli. Si vede chiaramente che il file ha un’estensione sospetta, infatti è in formato .cab. Questa particolare estensione è utilizzata da alcuni file compressi, utilizzati in Windows.

Addirittura viene indicato un numero di telefono con prefisso italiano “+39”. In definitiva si tratta di un’email molto ben realizzata, che attira facilmente l’attenzione delle segretarie di ufficio. Infatti è proprio in questi ambienti dove Criptolocker sta arrecando numerosi danni. Tuttavia chiunque può essere incuriosito dallo scaricare ed aprire il file allegato.

Se hai ricevuto un’email simile, basta che la elimini semplicemente. Senza aver aperto l’allegato, non avrai nessun problema con il virus Criptolocker.

Se invece hai già ricevuto questo messaggio ed hai aperto l’allegato, puoi ricorrere ad alcuni strumenti per cercare di decriptare i file. Continua a leggere l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *